Campionato, si parte caso-Davids per la Juve

ROMA – Finalmente si gioca. L’estate dei veleni non è ancora finita ma da oggi il calcio italiano ha almeno l’occasione di mostrare il migliore dei suoi volti, quello del gioco. Possibilmente, del bel gioco. L’avvio è stato affidato all’ormai inevitabile anticipo: Reggina-Sampdoria. Ossia, l’ultima squadra a conquistare la salvezza la scorsa stagione e la matricola più ambiziosa, quella che nel calciomercato estivo ha dato dei punti a più di una grande. Una partita spettacolare, quattro gol, e piena di colpi di scena. Speriamo sia la premessa di quello che vedremo per tutta la stagione e non l’effetto di una condizione fisica ancora approssimativa.

Oggi sarà il turno di tutte le altre, con l’eccezione di Ancona e Milan che se la vedranno domani sera.

Sulla vigilia piomba però, in casa Juventus, la nuova puntata della telenovela-Davids. L’olandese non è stato convocato per la gara che i campioni giocheranno domani contro l’Empoli al Delle Alpi. Un riassunto delle puntate precedenti è d’obbligo: dopo avere nella passata stagione impedito il passaggio dell’occhialuto centrocampista alla Roma, quest’estate la Juve ha cercato in tutti i modi di venderlo all’estero. Manovra a cui Davids si è opposto per una ragione molto semplice: il prossimo anno, alla scadenza del contratto, sarà libero di andare dove gli pare.

A questo punto l’atteggiamento del club juventino – che ha ormai deciso di puntare su Appiah – sembra essere quello di “tenere a riposo” l’olandese per indurlo a più miti consigli e ad accettare il trasferimento. Insomma, stattene a casa e pensaci. Tuttavia, tanto per restare sul sicuro e non privarsi di una pedina che potrebbe comunque risultare preziosa, la Juve ha inserito Davids nella lista dei giocatori consegnata all’Uefa per la Champions league. Questo non esclude che il giocatore possa essere venduto a una squadra che disputi il torneo, e che potrebbe comunque utilizzarlo a partire dalla seconda fase.

Ancora più nei guai appare la Roma, dove la vicenda Chivu comincia a ingarbugliarsi in modo preoccupante. Dalla capitale assicurano: il rumeno resterà, la garanzia a favore dell’Ajax è stata perfezionata e fa parte della fideiussione di 30 milioni fornita da Capitalia ai giallorossi per l’iscrizione al campionato. Ma da Amsterdam fanno orecchie da mercante. Anzi, in un’intervista rilasciata a un sito Internet il team manager dell’Ajax, David Endt, ha smentito tutto. “Dalla Roma non abbiamo ricevuto niente. Quanto accaduto è incredibile: non ci aspettavamo tutte queste difficoltà nella trattativa. Per quanto ci riguarda – ha spiegato Endt – Chivu è di nuovo un giocatore dell’Ajax”. Di sicuro c’è solo una cosa, Chivu domani non giocherà. Anche lui infatti non è stato convocato per la prima del campionato

Campionato, si parte caso-Davids per la Juveultima modifica: 2003-08-31T15:35:06+00:00da giornale_web
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento