Roma, spararoria tra polizia e banditi a Piazza Vittorio

ROMA – Momenti di panico a piazza Vittorio, storica piazza romana, a ridosso della stazione Termini. Alle quattro del pomeriggio tre uomini, di cui uno probabilmente sudamericano, tentano di rapinare un negozio di elettrodomestici, lo “J.X.J. s.r.l.”. Due dei banditi rimangono fuori a fare da palo. Il terzo entra e si qualifica come finanziere. In tasca ha un tesserino di riconoscimento, probabilmente falso e una pistola, una calibro 34. La stessa che punta contro i proprietari, che reagiscono e bloccano la porta d’uscita. I due banditi che aspettano fuori fuggono, l’uomo rimasto prigioniero del negozio spara alcuni colpi contro la vetrata e si dà alla fuga.

Una fuga tra le bancarelle e i portici che circondano la piazza. Poi l’uomo tenta di rubare una “Mercedes” parcheggiata in strada. Ma proprio in quel momento una pattuglia della Squadra mobile lo nota mentre sta tentando di forzare l’autovettura. Un agente scende per bloccarlo, ma il bandito spara quattro colpi in direzione del poliziotto che risponde al fuoco. E nell’aria esplodono altri tre colpi.

Sette colpi in tutto, che per fortuna non hanno colpito nessuno, ma solo danneggiato tre auto in sosta. E’ il caos, la gente scappa. Il rapinatore, ormai braccato, raggiunge via Bixio, angolo via Principe Eugenio. E
lì vede un uomo accanto a uno “scuterone 250”. Glielo prende, riuscendo così a fuggire e a far perdere le proprie tracce.

Tra le stradine del centro parte subito la caccia all’uomo. Ma c’è traffico e l’opera delle volanti della polizia è difficile. Per il momento nessun esito. I tre rapinatori sembrano essersi dileguati nel nulla. Intanto un testimone oculare è stato accompagnato da una volante negli uffici della squadra mobile dove sarà ascoltato dagli investigatori.

Roma, spararoria tra polizia e banditi a Piazza Vittorioultima modifica: 2004-01-05T20:23:29+01:00da giornale_web
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento